Lo strano caso di Medivh

Medivh fin dal suo rilascio è sempre stato l'eroe con la più bassa percentuale di vittore  (raramente ha superato il 40%). Nonostante possieda abilità e utility di tutto rispetto, l'eroe è sempre stato difficile inserirlo in una formazione congeniale: ovvero in una squadra capace di sfruttare al meglio le sue potentissime utility per compensare il suo basso apporto sia di cure che di danni. 

I team professionistici, però, sembrano finalmente aver trovato il modo per sfruttarlo al meglio: aiutato da un meta che spesso prevede l'utilizzo di un doppio support, Medivh sembra vivere ora il suo momento di gloria. In queste 2 settimane di HGC è stato giocato con frequenza e con alte percentuali di vittoria. Finalmente sta mostrando quanto può esser incisivo e determinante un eroe dotato di tali utility.

Lo abbiamo visto effettuare salvataggi spettacolari su alleati ormai spacciati. Scudi capaci di assorbire migliaia di danni. Portali usati sia per fuggire, sia per aggredire con azione di diving devastanti.  Sigilli della linea di faglia (R) capaci di rubare campi di mercenari agli avversari, oppure utilizzati per servire su un piatto d'argento avversari vittime di letali "wombo combo". 

Se dovessimo fare un paragone calcistico, Medivh è quell'eroe che indosserebbe la maglia numero 10: quella dei fantasisti, dei fuoriclasse di vecchia generazione. Un playmaker libero da ogni vincolo tattico che mette a disposizione la sua immensa classe al servizio della squadra che finalizza al meglio le sue preziose giocate.

L'eroe probabilmente continuerà ad avere una percentuale di vittorie bassa, perchè questo dato è influenzato da una community che non lo gioca allo stesso livello dei professionisti e sopratutto spesso non lo gioca all'interno di un team coordinato. Ma è un eroe che si sta dimostrando di essere veramente molto forte, molto più di quel possono comunicare i numeri e statistiche. Medivh è il fuoriclasse di Heroes of the Storm.

 

 

02/02/2017 02:02